Ritrovato bronzetto sardo raffigurante un uomo con strumento musicale nella Repubblica di Tuva

A circa 20km dalla capitale Kyzyl nella piccolissima Repubblica di Tuva appartenente un tempo  alla Repubblica cinese e adesso all’interno della Federazione russa è stato ritrovato in un villaggio di contadini un bronzetto tipico della civiltà nuragica raffigurante un musicista con uno strumento non riconosciuto tra quelli della tradizione sarda. Potrebbe essere un anello di congiunzione delle tipicità canore delle due popolazioni, il canto a tenore della Sardegna (Patrimonio dell’Unesco dal 2006) e il canto folkloristico di Tuva, entrambi infatti utilizzano il canto gutturale per emettere i suoni delle loro composizioni. E’ atteso per la prossima settimana una delegazione del Centro di Studi Culturali della Musica Popolare Sarda presso la remota località in Russia per valutare l’autenticità del pregiato pezzo in bronzo. A giudicare dalle prime impressioni sembra che siano tutti pronti per riscrivere parte della storia di una delle tradizioni più conosciute ed apprezzate nel mondo sulla World Music. Attendiamo un resoconto dal viaggio e non mancheremo di riportarne gli sviluppi. (5504)