La diretta streaming dell’intervista con RadioWave del 1 Settembre 2012

E’ disponibile l’ascolto dell’intervista rilasciata a distanza di trentasei anni con la Radio Internazionale Radio Wave. All’interno della storica rubrica curata dal gentilissimo Fabio Mugelli intitolata “Al ritmo dei nostri passi” un quarto d’ora di semplice e divertente dialogo sugli aneddoti che ci hanno portato in uno solo mese a smuovere coscienze e suscitare curiosità. Ringraziamo ancora RadioWave che invitiamo ad ascoltare in diretta tutti i i giorni su www.radiowave.it
[Ascolta la diretta streaming dell’intervista] (1602)

Sardegna2048 in diretta su Radio Wave International Sabato 1 Settembre

“Buongiorno,
ho letto la “notizia” relativa a Tavola Sarda che prende il posto di Mc D. in Sardegna e confesso di aver sognato e sperato…. Detto questo anche solo ipotizzarlo serve a mettere in moto i pochi neuroni rimasti in circolazione.”
Inizia così la mail che ci ha contattato qualche giorno e che ci chiede se siamo disponibili per una intervista in diretta telefonica Sabato 01 Settembre 2012 alle ore 11.10.
Assolutamente disponibili… vi aspettiamo tutti su www.radiowave.it
Vediamo se riusciamo a costruire un vero ponte radiodi trentasei anni….  (1659)

Parlano di Sardegna2048

“Liberos è un’associazione di persone che credono che la lettura in Sardegna sia un elemento di comunità e che le energie e le competenze che si muovono intorno al libro siano fonte di coesione sociale, ricchezza economica e consapevolezza civica.” Nella loro home page intorno all’anno 2012 iniziarono ad apparire periodicamente notizie tratte dal nostro sito. Liberos è stato uno dei primi tasselli per la costruzione di Sardegna2048. [visita il sito]

Questo sito su tutti, ma anche altri siti riportano notizie dal futuro… per non dimenticarlo!!! [vai alla pagina “parlano di noi”] (1430)

Disponibile il download gratuito del tormentone estivo dell’erede di Tiziano Ferro

S’intitola “Le Uniche Labbra” il tormentone estivo tradotto in 16 lingue del cantante sardo Matteo Cuccu in arte CuccuMa. Lanciato nel mondo delle sette note dalla Casa Discografica Sarda “MusicStreet” di Alghero che l’anno scorso ha collezionato il primo posto per sette settimane nelle hit-parade mondiali con la band rivelazione “The Mariposa’s friends”. il talento ogliastrino è stato subito inserito nelle programmazioni radio di tutta Europa con importanti inserimenti nelle due radio Americane più ascoltate.

Da “PopInSoul”: “Il talento dei musicisti sardi è racchiuso in questo giovane artista che miscela con grande ricercatezza le doti artistiche melodiche del grande Tiziano Ferro con dei testi intensi che ricordano il sempre amato De Andrè”

Da “Around The Clock”: “Una voce che penetra nell’anima e una poesia nei testi che facilmente lo fa accostare ai grandi del passato…”

Da “Rolling Stone”: “Un concept disk d’altri tempi che va assaporato nei lunghi viaggi in treno o quando alla guida della vostra auto volete staccare la spina dallo stress…”

Scarica il brano “Le uniche labbra in lingua italiana”  (1136)

Iniziano le riprese a Barumini del colossal Americano “The last warrior”

Il primo ciak è previsto stamattina è siamo già dentro il film che riporta i fasti dei grandi colossal americani degli anni cinquanta del secolo scorso. Da Ben-Hur a Spartacus passando per Quo Vadis ed altre pellicole altrettanto famose lo star-system Hollywoodiano sbarca in Sardegna per riconquistare una grossa fetta di mercato cinematografico in mano  ai colossi cinesi. Con le tecnologie computerizzate attuali ma con lo stile del cinema di un tempo; la storia narra di un guerriero Shardana che difenderà la sua città e la sua amata donna sino all’ultima epica battaglia con un nemico d’oltremare riportato in una scena (dicono le voci di corridoio) lunga oltre 25 minuti che si svolgerà sulla torre principale del villaggio nuragico più conosciuto in Sardegna. Le scene girate in gran parte nel villaggio portato alla luce dal Prof. Lilliu nel 1950 e le coste di Capo Mannu nella penisola del Sinis, vedranno in opera oltre 250 persone della troupe cinematografica dagli attori più famosi ai tecnici specializzati e tuttofare. Le strutture ricettive della zona hanno già registrato il tutto esaurito da parte dei curiosi visitatori che non vogliono perdere l’occasione di ammirare da vicino i loro beniamini. Grande è la preoccupazione da parte dell’Ente Sardegna per la Tutela dei Beni Archeologici che ha manifestato il suo disappunto su questa operazione commerciale che se da un lato porterà grande attenzione verso i nostri siti archeologici e ambientali nel mondo, dall’altra mette a rischio le strutture non collaudate per ricevere così tante persone contemporaneamente. La battaglia finale del film saprà darci la risposta a tutti i dubbi, il guerriero Shardana una volta affrontato e battuto il suo nemico dovrà anche rimettere a posto qualche masso accidentalmente caduto durante l’estenuante colluttazione. Ricordiamo infine che il cavallo bianco che accompagna in tutte le sue gesta il protagonista della storia è stato allevato e domato nelle strutture di Tanca Regia presso Abbasanta che si è specializzata in questi anni anche nel preparare cavalli per il cinema. Dopo la fortunata serie televisiva per bambini di produzione sardo-corsa “Caddos” che ospitava oltre 35 cavalli provenienti da Tanca Regia una nuova soddisfazione si aggiunge al curriculum dell’azienda. (4010)

Nelle sale di tutta la Sardegna la saga di Star Wars interattiva

Esce questo fine settimana in tutte le sale della Sardegna dotate del nuovo sistema «Interactive Movie» la fortunata serie di Guerre Stelleri che con i suo otto capitoli è tra le più longeva della storia del cinema. I films interamente realizzati in computer-grafich-effects sono stati creati dall’azienda sarda “Mother Island” che ha inaugurato la nuova sede nelle strutture del vecchio Polo Industriale di Ottana (Si nota dalla autostrada a 4 corsie Cagliari-Costa Smeralda la grande scritta in verticale su una delle due ciminiere ancora in piedi) dopo i grandi successi europei della trasformazione in Interactive Movie della serie americana Friends & Friends.
La nostra tecnologia – racconta il responsabile della Mother Island – è un modo di vivere il cinema che ha conquistato i visitatori di tutto il mondo per la sua totale interazione con il film e la sua trama, poter vedere se stessi nei panni dell’attore principale o di un semplice comparsa (dipende dai costi del biglietto che si acquista) offre una esperienza nuova e unica. La gente esce dalle sale dei cinema felice di aver vissuto una esperienza totale ed immaginabile sono a pochi anni fa. Alla presentazione del film nelle sale del “Muliticentre Video” di Cagliari sarà presente anche il Sindaco Mura che offrirà ad un fortunato estratto il biglietto che interpreta il personaggio principale. I biglietti sono acquistabili online sul sito del Consorzio Cinema Sardegna e selezionare la parte degli interpreti principali del film può raggiungere anche cifre importanti, ma anche vedere il proprio volto su un personaggio secondario vale tutti i soldi spesi.
(1251)

Ritrovato bronzetto sardo raffigurante un uomo con strumento musicale nella Repubblica di Tuva

A circa 20km dalla capitale Kyzyl nella piccolissima Repubblica di Tuva appartenente un tempo  alla Repubblica cinese e adesso all’interno della Federazione russa è stato ritrovato in un villaggio di contadini un bronzetto tipico della civiltà nuragica raffigurante un musicista con uno strumento non riconosciuto tra quelli della tradizione sarda. Potrebbe essere un anello di congiunzione delle tipicità canore delle due popolazioni, il canto a tenore della Sardegna (Patrimonio dell’Unesco dal 2006) e il canto folkloristico di Tuva, entrambi infatti utilizzano il canto gutturale per emettere i suoni delle loro composizioni. E’ atteso per la prossima settimana una delegazione del Centro di Studi Culturali della Musica Popolare Sarda presso la remota località in Russia per valutare l’autenticità del pregiato pezzo in bronzo. A giudicare dalle prime impressioni sembra che siano tutti pronti per riscrivere parte della storia di una delle tradizioni più conosciute ed apprezzate nel mondo sulla World Music. Attendiamo un resoconto dal viaggio e non mancheremo di riportarne gli sviluppi. (5504)